Il consiglio di marzo 2018: contatto solido nel short game

Il consiglio di marzo 2018: contatto solido nel short game

SHARE
Doctor Nick , / 88 0

Come già delineato nel mio ultimo e.book “My Golf Numbers” disponibile su amazon

https://www.amazon.it/GOLF-NUMBERS-migliorare-conoscenze-insegnamento-ebook/dp/B0798T3Y6R/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1522490470&sr=8-1&keywords=my+golf+numbers

nel gioco corto, sia sui finisse wedges che nei wedges a più distanza, un imperativo categorico è avere un contatto solido nelle fasi dell’impatto.

L’esercizio che vi suggerisco questo mese riguarda l’azione del posto destro che può garantirvi quanto descritto e ottimizza, in linea generale, sia il contatto che la quantità di spin impartita alla palla.

Notate infatti la posizione che assume il polso destro nel setup dalla foto di seguito esposta

IMG_2246 (1)

Ho impugnato il mio sand iron soltanto con la mano destra evidenziando con una linea rossa l’angolo formato dal polso destro.

Eseguo poi il movimento e sia all’impatto che al finish cercherò di mantenere quell’angolo sopra esposto come evidenziato nelle foto di seguito esposte

IMG_2247 (1) IMG_2248 (1)

Noterete che per mantenere l’angolo del polso destro il corpo dovrà necessariamente girarsi verso il bersaglio estendendosi verso l’alto e così pure le mani avranno una traiettoria abbastanza vicina al terreno nelle fasi dell’impatto per poi salire verso l’alto come dimostra il Touring Pro Guido Migliozzi qui di seguito

Wedge dopo impatto C

 

Nella foto sopra esposta i cerchi in rosso infatti evidenziano la posizione assunta delle mani nelle fasi dell’impatto fino al finish

Provate anche voi quanto suggerito dapprima con la sola mano destra e successivamente con entrambe le mani posizionate sul grip e cercate di sentire come si comporta il vostro corpo per mantenere l’angolo in questione. I vostri approcci non potranno che beneficiare di un contatto migliore. Non abbiate paura poi circa l’angolo di lancio dei vostri colpi perché lo stesso sarà influenzato dal loft dinamico che avrete durante l’esecuzione dello swing e quindi dalla posizione della faccia (aperta o dritta) che adotterete nel setup.

Buon Golf e i nostri migliori auguri di Buona Pasqua a tutti

edito da Doctor Nick ©

Leave a Reply

Facebook

PASSWORD RESET

LOG IN